L'inizio di Settembre è ormai sinonimo di ottimo calcio giovanile dalla parti del Camillo Soprani di Fabbrico: per il sesto anno consecutivo la società A.C. Fabbrico ha organizzato il consueto appuntamento che dedica un'intera giornata a un torneo sempre più apprezzato dai giovani calciatori, dagli addetti ai lavori e dal numeroso pubblico che anche quest'anno ha riempito le gradinate e le tribune del campo sportivo di viale dello sport 2 a Fabbrico.

La categoria interessata quest'anno era quella dedicata ai piccoli calciatori in erba nati nell'anno 2005: unica eccezione la squadra padrona di casa, l'A.C. Fabbrico, che ha schierato i suoi giovani atleti nati nel 2004. Questa distinzione perchè, come da regolamento nei rispettivi campionati, le squadre professionistiche hanno questo obbligo quando disputano campionati con giovanili di squadre non professionistiche.

In questa edizione sono state ben 16 le squadre partecipanti: dal compagini di alto livello, come il Bologna, Sassuolo e Carpi, a vicine storiche che hanno dato vita a correttissimi e avvincenti derby giovanili (Reggiana, Mantova, Modena, Parma, Piacenza, Spezia e Spal). Menzione d'obbligo per l'Hellas Verona netto protagonista delle ultime edizioni e dei "cugini" del Chievo Verona. Maggiori km sono stati percorsi da Cremonese, Padova e Cittadella per non mancare all'evento.

Il ritmo delle gare è stato incalzante fin dalle 9 di mattina: 4 giorni da 4 squadre ciascuno e incontir di sola andata della durata di 25 minuti. Il clima soleggiato ha reso godibile lo spettacolo per i numerosi spettatori e accompagnatori arrivati fin dai primi incontri a osservare i piccoli calciatori in azione.

Il caldo che avanzava non è stato un problema per l'attrezzato punto bar e ristoro gestito dagli infaticabili volontari dell'A.C. Fabbrico: sempre pronti a una bevanda fresca o a uno spuntino a contorno dell'aperitivo.

Mister Golinelli ha guidato la squadra fabbricese nei 3 incontri che l'hanno vista protagonista: nella prima sfida è stato il Carpi a imporsi di misura per 1-0 ma i giovani biancoazzurri si sono fatti valere e hanno tenuto testa con caparbietà. Nel match successivo contro la Spal hanno accusato uno svantaggio nei primi minuti di gioco ma sono riusciti a riorganizzarsi e mettere in seria difficoltà la retroguardia avversaria: è mancata solo la rete per un pareggio che sarebbe stato più che giusto.

La terza partita, subito dopo la ripresa pomeridiana delle competizioni, ha visto l'A.C. Fabbrico di fronte al Padova. Ottima partenza dei ragazzi di mister Golinelli che non lasciano spazi agli avversari e si portano in vantaggio. Purtroppo nei minuti finali ilPadova aggancia il pareggio dopo aver provato ad assaltare la porta dei padroni di casa.

Nonostante tutto un'ottima prestazione, la migliore di una squadra fabbricese da quando esiste questo torneo.

Delle 16 partecipanti iniziali sono in 8 a guadagnare l'accesso ai quarti di finale, cosi suddivise: Carpi-Reggiana e Sassuolo-Verona sono decisi dai calci di rigore; avanzano alle semifinali Carpi e Sassuolo. Spezia-Spal vede la vittoria dei liguri mentre Bologna-Piacenza termina 1-0 per i felsinei.

Nelle semifinali la stanchezza inizia a farsi sentire e anche la lucidità dei giovani atleti ne risente: ancora i calci di rigore assegnano il passaggio del turno, con il Bologna che piega il Sassuolo e il Carpi che relega lo Spezia al terzo posto.

A questo punto siamo arrivati all'ultimo atto: la finalissima. Bologna leggermente favorito per qualche individualità più dotata tecnicamente, ma Carpi che può contare su affidabilità difensiva e velocità in fase di finalizzazione.

La gara è tesa e con veloci cambi di fronte: il Bologna manovra e cerca di colpire finchè non trova un calcio di rigore per un tocco di mano in area. Il giovane attaccante bolognse incaricato della battuta non sbaglia e porta in vantaggio i suoi.

Carpi che non si da per vinto e quasi allo scadere ha una occasione perfetta per il pareggio, ma la conclusione dell'attaccante carpigiano finisce sull'esterno della rete.

Il triplice fischio scatena la gioia incontenibile dei vincitori, ma anche soddisfazione per chi è arrivato in finale e semifinale:saranno loro infatti ad alzare le coppe messe in palio dall'A.C. Fabbrico.

Dopo le belle e gioiose premiazioni si arriva dunque ai saluti: la società A.C. Fabbrico nella figura di Roberto Di Marzo, responsabile del settore giovanile, ringrazia tutti i partecipanti a questa edizione del Torneo Città di Fabbrico e con i suoi collaboratori da a tutti un arrivederci caloroso al prossimo anno!

 

A.C. Fabbrico - Esordienti a 11 2004

 

La vincitrice: Bologna!

Il Carpi: 2a classificata

 

Sassuolo 3a classificata ex-aequo

 

Spezia 3a classificata ex-aequo